home     approccio  tecniche  kinesiologia
Neuro-Training

-  cosa é
a chi si rivolge
la "soppressione
"



 

 

Cosa é il Neuro-Training?

 

Rispondere alla domanda "Cosa é il Neuro-Training" é tecnicamente semplice ma non sempre la risposta é immediatamente percepita nel suo reale significato.

La definizione più corretta, vista la parola che ne compone il titolo, é  "allenamento del sistema neurologico".

Comprendo, come dicevo prima, la difficoltà di afferrare il significato di questa definizione.
Niente paura! Cerchiamo di intenderci.

Se nella pagina di presentazione ho detto di credere nella presenza di un altro essere intelligente dentro, intorno, assieme a  noi, ebbene, il Neuro-Training é per me l'unica reale modalità di parlare con questo "Sistema", con questo essere "amico" nascosto e discreto.

Ciò ci permette quindi di conoscere il significato dei messaggi profondi ed alle volte difficilmente intelligibili che il Sistema ci invia e di comportarci allora in conseguenza alle sue indicazioni, modificando quei comportamenti che non risultano essere ecologici per noi.

Da tali modifiche comportamentali nascono i presupposti per una vita migliore, più adeguata a noi stessi, più consona al nostro essere.

 

 

 

home       inizio pagina

 

 

 

 

 

A chi si rivolge il Neuro-Training

 

 

home       inizio pagina

 

 

 

 

La soppressione

 

Secondo i più radicati credo del Neuro-Training le malattie non esistono in quanto tali. Le manifestazioni fisiche, che chiamiamo malattie per convenzione, altro non sono che una notifica del Sistema al soggetto. In tal modo il soggetto comprende che qualcosa, nella sua vita, deve essere modificato e avverte la necessità di riequilibrarsi rientrando nei parametri per lui più ecologici.

In base a tale ragionamento, quindi, solo l'approccio neurologico al Sistema, che appunto avviene attraverso la sessione di Neuro-Training, é in grado, lentamente ma inesorabilmente, di ricondurre il soggetto al riequilibrio fornendo al Sistema, di per se omeostatico, le migliori opzioni neurologiche per farlo.

Pertanto ogni altro metodo, per quanto efficace e tempestivo, che tenda ad eliminare il sintomo, sopprimendo così la comunicazione che il Sistema utilizza per richiamare il soggetto al riequilibrio, deve essere considerato soppressivo.
Il Sistema, non ascoltato, potrebbe provvedere poi, successivamente, magari attraverso un avviso più forte, a manifestare nuovamente il proprio disagio.

La soppressione quindi, sebbene sollevi nell'immediato il soggetto dal disturbo fisico che lo affligge, non rimuove la causa. La causa pertanto, generalmente del tutto sconosciuta, rimane intonsa e, ovviamente, ripresenterà il conto al momento opportuno, magari maggiorato dei debiti interessi.

 

 

 

 

Buona navigazione !

inizio pagina

 

 

Segnala questo sito ad un amico
Introduci la E-mail del destinatario:

 

Copyright jkw.it -2009
Ultimo aggiornamento : 15 aprile 2010

Contatti e-mail :  
      webmaster